Risparmio energetico e scelta dei vetri

L’aumento dei costi energetici, le elevate emissioni di CO2 e la crescente presenza di polveri sottili nell’aria ci impongono di riservare maggiore attenzione alla problematica del risparmio energetico. Gran parte dei consumi di energia viene assorbita dalle necessità di riscaldamento di appartamenti, uffici ed edifici pubblici. Uno dei provvedimenti più efficaci per ridurre in maniera incisiva lo spreco di risorse è quello di limitare le perdite di caloríe dovute ad un isolamento non ottimale o addirittura insufficiente.

Nell’ottica di operare un taglio agli sprechi di energia, i serramenti esterni ed in particolar modo i vetri rivestono un ruolo di primo ordine, costituendo essi ancor oggi l’elemento più debole di una facciata e presentando, d’altro canto, le maggiori potenzialità per raggiungere margini di risparmio di tutto rispetto.

Un vetro bassoemissivo (sigla BE), che sia conforme alle esigenze attuali di mercato, deve essere in grado di assolvere ad una serie di funzionalità che vanno ben oltre il mero valore isolante: oltre a garantire un buon isolamento termico, deve altresì risultare idoneo ad assicurare un’elevata trasmittanza dell’energia solare dall’esterno verso l’interno nonché consentire un’ottima trasmissione luminosa al fine di sfruttare in modo ottimale la luce naturale. Questi presupposti ci fanno capire che un vetro isolante basso-emissivo di ultima generazione costituisce una componente architettonica di elevata qualità, di grande pregio e ricca di prestazioni funzionali.

Ma come possiamo capire le caratteristiche dei vetri utilizzati?

Il cosiddetto vetrocamera (o doppio vetro) è costituito da due o più lastre di vetro tra cui viene interposto un telaio in alluminio di spessore variabile tra i 6 e i 22 mm.

Per garantire la perfetta aderenza delle lastre, esse vengono giuntate tramite un telaio con un’apposita colla, per poi farle aderire con una speciale pressa in grado di creare una camera d’aria stagna tra i due vetri. Per sigillarlo definitivamente, intorno al vetro viene infine applicata una sostanza bi-componente che consente di aumentare l’isolamento termico e acustico dei serramenti. Per incrementare ulteriormente i valori di isolamento termico del vetrocamera, è sufficiente sostituire l’aria presente tra i due vetri con gas nobili come ARGON o KRIPTON.

L’isolamento termico può essere ulteriormente migliorato utilizzando dell’inox ricoperto da pellicola plastica al posto dell’alluminio e viene chiamato “Warm edge o canalina a bordo caldo”.
Il trattamento Basso emissivo in conformità con la Normativa EN 673 consiste in un processo che permette la formazione sulla superficie delle lastre di depositi o ossidi di metallo ed in questo modo consentono di sfruttare al meglio la luce naturale.
Questo tipo di trattamento consente di trattenere fino al 90% del calore di un locale, evitando così la dispersione energetica.

Il gas Argon

L’utilizzo di gas Argon per la realizzazione di vetri isolanti può riguardare doppi e tripli vetri, e cioè vetri con doppia o tripla intercapedine. Nel dettaglio viene inserita nell’intercapedine tra le due lastre di vetro una miscela di gas Argon (90%) e aria (10%) che consente di migliorare la resistenza alla trasmittanza termica del vetrocamera senza intaccare le proprietà di trasmissione luminosa.

Le vetrate IdealSistem, costituite da due o più lastre di vetro unite tra loro da un distanziatore in alluminio che crea un’intercapedine riempita con argon o krypton, sono in grado di incrementare significativamente l’isolamento termico degli edifici. In virtù della sua bassa conduttività termica, l’argon è in grado di ridurre la dispersione termica attraverso il vetro. Valori ancora inferiori di trasferimento di calore si otterranno aumentando la distanza tra le lastre.

Porte blindate con lettore di impronte digitali

Porte blindate con apertura tramite lettore di impronte digitali Ideal Sistem fornisce anche un'ampia scelta di porte interne e porte blindate. Una soluzione interessante di porta blindata è quella con il lettore di impronte digitali. Con il...

Opere di edilizia libera. Pubblicato il Decreto ministeriale

Tante le opere che possono essere eseguite senza alcun titolo abilitativo pur rispettando le regole urbanistiche comunali e le normative di settore Opere di edilizia libera. È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale di venerdì 7 aprile il Decreto del 2...

Riqualificazione condomini: accordo Confartigianato e Harley&Dikkinson

Riqualificazione condomini: accordo Confartigianato e Harley&Dikkinson Uniranno competenze e capacità per aumentare l’attenzione sul tema della riqualificazione sistemica degli edifici e facilitare il raggiungimento dei comuni obiettivi di rigenerazione urbana del...

Ecobonus 2018 e riqualificazione condomini: è possibile la cessione del credito

Con la cessione del credito, relativamente alle detrazioni previste dall'ecobonus 2018, esiste la possibilità di eseguire i lavori di riqualificazione energetica anche quando non si dispone di liquidità sufficiente. Il provvedimento è stato...

Pericoli potenziali nell’uso degli infissi

Avvertenze generali per la sicurezza e la salvaguardia dell'infisso in PVC La casa è simbolo di sicurezza e comfort, eppure è proprio fra le mura domestiche che si nascondono i pericoli più insidiosi. I pericoli potenziali che si celano dietro semplici...

Nell’isola 93 milioni di euro di investimenti per ristrutturazioni, risparmio energetico e arredi: trend in crescita.

I dati dei bonus ristrutturazioni, risparmio energetico e arredi in Sardegna. Confartigianato diffonde i dati relativi ai bonus ristrutturazione, risparmio energetico e arredi. I sardi “vogliono bene” alle loro case e alle loro tasche. E quanto...

Conferenza Stato-Regioni: pronto il glossario per l’edilizia libera

Approvato glossario per edilizia libera La Conferenza Stato Regioni ha approvato il glossario contenente l'elenco delle principali opere edilizie realizzabili senza alcun permesso, ossia in attività di edilizia libera. Ancora in attesa del...

Serramenti PVC, Italia indietro rispetto al nord Europa

Serramenti in PVC, Italia ancora indietro rispetto al nord Europa Quali e quanti siano i vantaggi dei serramenti in PVC sia nella stagione invernale che in quella estiva sono ormai noti. Nonostante le agevolazioni al 65 e ora al 50% però in Italia i serramenti in PVC...

Emergenza smog e serramenti in pvc: sotto accusa il riscaldamento domestico

Emergenza smog e serramenti in pvc: sotto accusa il riscaldamento domestico Non solo il traffico a causa dell'aumento di polveri sottili E' stato il riscaldamento domestico la causa principale di inquinamento da CO2 in Italia nel 2017, il richiamo...

Dal 2018 gli edifici nuovi o ristrutturati devono coprire almeno il 50% dei consumi con le rinnovabili

Rinnovabili, dal 2018 obbligo al 50% La norma non si applica per i titoli abilitativi richiesti nel 2017 ove si applica la soglia del 35% Il 2018 è l'anno delle rinnovabili e di forti interventi in tal senso in finanziaria. Gli edifici nuovi o quelli...

Il risparmio energetico e la scelta dei vetri nei serramenti in pvc

Risparmio energetico e scelta dei vetri L’aumento dei costi energetici, le elevate emissioni di CO2 e la crescente presenza di polveri sottili nell’aria ci impongono di riservare maggiore attenzione alla problematica del risparmio energetico....

Buon 2018 da Ideal Sistem

Ideal Sistem anche nel 2018 dalla parte della qualità e dell'ambiente La finanziaria 2018 ci ha portato sotto l'albero una cattiva notizia, infatti l’ecobonus al 65%, nonostante molti tentativi per allargarlo anche ai serramenti più performanti, esso varrà...