Regole comportamentali per il risparmio energetico

Risparmio energetico

Piccoli accorgimenti da adottare a casa ed in ufficio

Il tema dell’energia sempre di più sta diventando centrale nella vita di ogni giorno. I risvolti negativi di una disattenzione continua sono notevoli, infatti, oltre ad un consumo maggiore delle risorse naturali del pianeta, con un conseguente deterioramento delle condizioni climatiche, ci sono aspetti che più direttamente ci coinvolgono. Non che l’aspetto ambientale ormai non si percepisca nelle continue variazioni e modifiche climatiche, ma nel nostro piccolo ci rendiamo sicuramente conto di un peggioramento della qualità della vita (il cosiddetto comfort) e l’aumento delle spese energetiche. Eppure molto dipende dalle nostre abitudini e dall’attenzione che mettiamo in determinate scelte all’interno della nostra casa.

Chiaramente l’aspetto che coinvolge Ideal Sistem è quello dell’accuratezza nella scelta degli infissi, in occasione di una ristrutturazione o costruzione ex novo di un’abitazione, ma non essendo l’unico parametro da tenere in considerazione che può contribuire ad una netta inversione di marcia, ci teniamo a condividere con voi alcuni accorgimenti (prendendo in prestito un ottimo lavoro fatto dalla provincia di Pesaro Urbino) per un corretto “risparmio energetico” sia in casa che in ufficio.

Ecco la presentazione nel dettaglio (scarica il file pdf) – REGOLE COMPORTAMENTALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO

Sottolineaiamo inoltre i soliti accorgimenti da tenere presente in occasione di ristrutturazioni e ammodernamenti

(tratto da http://www.energoclub.it)
• Installare doppi vetri nei serramenti è il miglior sistema per ridurre considerevolmente la dispersione termica dell’abitazione con una spesa relativamente modesta

• Coibentare le pareti per impedire la dispersione del calore verso l’esterno. Nel caso delle località montane o particolarmente fredde valutate la coibentazione completa delle pareti, un investimento che può far risparmiare anche il 70% delle spese di riscaldamento.

• L’uso dei pannelli radianti a pavimento consente di irraggiare il calore dal pavimento o dalle pareti eliminando del tutto il termosifone tradizionale. L’irraggiamento del calore dal basso garantisce un medesimo comfort richiedendo minori temperature nell’impianto e, pertanto, con un forte risparmio di energia. Con lo stesso principio l’irraggiamento del calore può arrivare dalle pareti stesse medianti le pannelli radianti a parete, particolarmente adatte grazie alla loro modularità nei grandi spazi interni adibiti ad uso ufficio.

• Dotarsi di una centralina di regolazione automatica della temperatura può evitare grandi inefficienze nel riscaldamento e farvi risparmiare molti soldi. Una centralina rileva costantemente la temperatura esterna della casa e la confronta con quella interna e tende a mantenerla sempre al livello di massima efficienza nei consumi. Le centraline sono inoltre dotate di un timer settimanale o giornaliero che vi consentirà di definire con precisione i periodi di accensione, evitando di lasciare la caldaia accesa quando non serve. Ad es. far accendere automaticamente la caldaia una o due ore prima del proprio arrivo vi consentirà di beneficiare del tepore domestico senza eccessivo spreco di gas.

• Dopo gli interventi sopradescritti e dovendo cambiare la caldaia sarà sufficiente acquistarla con una potenza inferiore, essendo l’abitazione più efficiente, poi preferire quelle a condensazione, hanno una efficienza maggiore del 15-20%

Se si ha un impianto di riscaldamento centralizzato chiedere all’ amministratore un sistema di contabilizzazione del calore per dividere la spesa condominiale sulla base dell’effettivo utilizzo del riscaldamento.