IdealSistem, infissi in PVC ecobonus 50%

Bonus infissi 2022, come funziona

Dopo il tanto parlare che c’è stato nelle ultime settimane cerchiamo di fare chiarezza sul BONUS INFISSI per il 2022. La legge di bilancio 2022, pubblicata in Gazzetta Ufficiale il 31 dicembre 2021, ha confermato diverse agevolazioni già in vigore gli scorsi anni, tra cui il Bonus infissi. Il governo ha rinnovato la possibilità per i cittadini di accedervi nell’ambito di una ristrutturazione dell’immobile. La novità per l’anno corrente è che sarà possibile modificare gli infissi obsoleti con l’incentivo attraverso tre diverse modalità: il Superbonus 110%, l’Ecobonus e il bonus ristrutturazione.

L’Ecobonus: sostituzione porte e finestre

L’agevolazione consiste in una detrazione del 50% sulle spese sostenute non solo per la sostituzione (come prevede l’Ecobonus, e non nuove installazioni) di nuove porte e finestre, ma anche per persiane, tapparelle, tende da sole, fino ad un tetto di spesa massimo di 60 mila euro. L’obiettivo è migliorare l’efficienza energetica dell’abitazione oggetto dei lavori, ridurre il consumo di gas e luce, quindi l’operazione dovrà essere certificata da un salto in avanti della classe energetica. Ci sono altre due condizioni per beneficiare della detrazione: le parti rimpiazzate devono delimitare un volume riscaldato verso l’esterno o verso vani non riscaldati e devono garantire un valore di conduttività termica minore o uguale al limite stabilito per le fasce climatiche delle differenti zone (il costo massimo detraibile dei serramenti al m2 varia da 550 euro nelle zone A, B e C a 750 euro dalla D alla F).

Sconto immediato: Bonus infissi 2022, come avviene il rimborso

Il rimborso potrà essere ottenuto in due modi: tramite una detrazione in denuncia dei redditi, in questo caso si riceveranno quattro rate annuali di uguale importo, oppure tramite sconto in fattura o cessione del credito da richiedere direttamente al fornitore o all’istituto di credito. Nelle spese da portare in detrazione ci sono anche quelle relative alla consulenza e alla progettazione.

Superbonus 110%

In questo caso il rimborso previsto è del totale della spesa sostenuta. In sostanza il Bonus infissi sarà a costo zero. Per poterne beneficiare bisognerà far rientrare l’intervento tra i lavori trainanti previsti dal Superbonus 110%. La sostituzione di porte e finestre deve avvenire insieme allo svolgimento almeno di un lavoro principale o trainato rappresentato, per esempio, dall’installazione di un cappotto termico che garantisca la coibentazione almeno del 25% delle superfici disperdenti dell’edificio (per cui la spesa massimo è di 60 mila euro), oppure di impianti di riscaldamento utilizzando pompe di calore o caldaie a condensazione (per la quale il costo limite è di 30 mila euro). Importante sottolineare che il rimborso può essere ottenuto nel momento in cui l’intero intervento di ristrutturazione garantisca all’edificio un balzo in avanti di almeno due classi energetiche.

Con il bonus ristrutturazione

Usare il bonus ristrutturazione per cambiare i vecchi infissi è senza dubbio la modalità più semplice, infatti, l’operazione può avvenire come unico lavoro senza la necessità di doverlo accoppiare ad altri interventi al fine di ottenere l’agevolazione. Ma i tempi di rimborso sono più lunghi rispetto a Ecobonus e Superbonus. Questo metodo garantisce un’agevolazione fiscale nella misura del 50% su un tetto di spesa di non oltre 48 mila euro. La detrazione sarà erogata sotto forma di rimborso Irpef, in dieci rate annuali di pari importo. Il decreto rilancio propone, in alternativa, due metodi a cui ricorrere: lo sconto in fattura e la cessione del credito. Si avrà diritto al bonus in presenza di tutti i criteri fissati nell’allegato del decreto. La casa oggetto dei lavori dovrà risultare in ristrutturazione, sono ammessi interventi di restauro o di manutenzione straordinaria.

Come fare richiesta del Bonus infissi

Per prima cosa, ovviamente, è importante stabilire con quale delle tre modalità è possibile fare richiesta del Bonus infissi. Dopodiché, la domanda dovrà essere presentata all’Enea (Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile) non oltre 90 giorni dalla data di fine lavori, avvalendosi delle disposizioni illustrate dal sito.

Le scadenze

Tali agevolazioni non rimarranno in vigore per sempre. Le scadenze del Bonus infissi dipendono da quelle delle tre modalità per richiederlo. Quindi, con il Superbonus 110% la data termine è fissata al 31 dicembre 2025. Mentre per il bonus ristrutturazione e l’Ecobonus 50% è il 31 dicembre 2024.

Articolo originale: corriere.it

Superbonus e bonus casa, i lavori si complicano, cessione credito, visto, listino prezzi, le novità

Bonus casa e sconto in fattura, l'accusa di agevolare i ricchi L'accusa di agevolare i ricchi ha un suo fondamento, purtroppo dovuto al meccaniscmo del fisco italiano di erogare i rimborsi solo dopo circa 5 anni. Questo significa che le spese devono essere comunque...

Incentivare maggiormente la sostituzione dei serramenti

Bonus ristrutturazioni 2020 Incentivare maggiormente la sostituzione dei serramentiIl bonus ristrutturazione L’emergenza determinata dalla pandemia Covid19 e dal conseguente obbligo di blocco produttivo ha determinato una frenata nell'attività di migliaia di aziende,...

Bonus ristrutturazioni 2020

Bonus ristrutturazioni 2020 Tutte le agevolazioni fiscali per la casaLe agevolazioni per chi deve fare lavori in casa Sono previste una serie di opportunità fiscali per chi vuole ristrutturare casa. La Legge di Bilancio 2020 introduce anche alcune novità, tra cui una...

Come nasce una finestra in PVC

Il telaio, la ferramenta, le ante e il vetro. Le parti che costituiscono una finestra sono appunto il telaio, la ferramenta, le ante e il vetro. Il telaio rappresenta la cornice della finestra in pvc, è l’elemento cardine di protezione, infatti costituisce la parte...

Ecobonus e bonus mobili confermati anche per il 2019

Ecobonus  e bonus mobili confermati anche per il 2019 Approvata la legge di Bilancio 2019 contenente la proroga dei due provvedimenti fino al 31 dicembre 2019 Ecobonus e bonus casa ancora per un anno al 50% di detrazioni fiscali. Nulla cambia, al momento, per...

Porte blindate con lettore di impronte digitali

Porte blindate con apertura tramite lettore di impronte digitali Ideal Sistem fornisce anche un'ampia scelta di porte interne e porte blindate. Una soluzione interessante di porta blindata è quella con il lettore di impronte digitali. Con il...

Opere di edilizia libera. Pubblicato il Decreto ministeriale

Tante le opere che possono essere eseguite senza alcun titolo abilitativo pur rispettando le regole urbanistiche comunali e le normative di settore Opere di edilizia libera. È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale di venerdì 7 aprile il Decreto del 2...

Riqualificazione condomini: accordo Confartigianato e Harley&Dikkinson

Riqualificazione condomini: accordo Confartigianato e Harley&Dikkinson Uniranno competenze e capacità per aumentare l’attenzione sul tema della riqualificazione sistemica degli edifici e facilitare il raggiungimento dei comuni obiettivi di rigenerazione urbana del...

Ecobonus 2018 e riqualificazione condomini: è possibile la cessione del credito

Con la cessione del credito, relativamente alle detrazioni previste dall'ecobonus 2018, esiste la possibilità di eseguire i lavori di riqualificazione energetica anche quando non si dispone di liquidità sufficiente. Il provvedimento è stato...

Pericoli potenziali nell’uso degli infissi

Avvertenze generali per la sicurezza e la salvaguardia dell'infisso in PVC La casa è simbolo di sicurezza e comfort, eppure è proprio fra le mura domestiche che si nascondono i pericoli più insidiosi. I pericoli potenziali che si celano dietro semplici...